Una Tisana con … Erica Morello

Ciao,

la nostra amica oggi ci porterà  al calduccio davanti ad un camino… che ne dite di metterci comodi mentre faremmo la sua conoscenza?

Buona lettura 🙂

DOMANDE

 1 – Per iniziare dimmi dove preferisci che ci sediamo per chiacchierare con la nostra tazza di tisana e perché hai scelto questo luogo.

Ciao MC. Ci possiamo accomodare sulle poltrone rosse, appena comprate, che ho posizionato nel soggiorno della mia casa in montagna. La loro posizione è strategica: vicino le finestre per poter ammirare le montagne fuori e non troppo lontano dal caminetto per riscaldarsi le gambe nelle giornate più fredde. Possiamo immaginarci che fuori abbia iniziato anche a nevicare? (Con queste giornate umide  viene proprio voglia di un angolino come quello date descritto)

Photo by alex Lu00e1zaro on Pexels.com

 2 – Che tisana hai scelto e perché proprio questa?

Menta e liquirizia. È la tisana che bevevo con gusto quando ero piccolina e, ancora adesso quando la bevo, mi riaffiorano nella mente ricordi spensierati della mia infanzia. (mai bevuta, la proverò)

 3 – Se dovessi venire in camera tua, che libri troverei sul tuo comodino?

Nessuno. Non resisterebbe alle veloci mani distruttrici delle mie due piccole pesti (Chi sono i distruttori 🙂 ) le mie figlie!! (ahahah)

 4 – E nella tua borsa?

Idem. Anche lì vanno a curiosare. (cavolo….. sono tremende 🙂 )

 5 – Preferisci leggere in cartaceo o E-book?

Preferirei leggere libri cartacei (adoro il loro odore appena comprati e sfiorare velocemente le pagine) ma, per ragioni di praticità e spazio uso l’Ebook. (come la maggior parte di noi lettori compulsivi 🙂 )

 6 –  Hai mai letto i fumetti? Se si, quali? Ne hai uno che ti è rimasto nella memoria?

Sì, da piccola ero appassionata di Topolino. Mi ricordo con quanta gioia aspettavo l’uscita settimanale (era il mercoledì? Non mi ricordo..) (credo di si, ma non sono sicura al 100%)

 7 –  Ti piace andare al cinema, a teatro? Cosa preferisci vedere? Quale è l’ultimo film che hai visto? Ti è piaciuto? E a teatro?

Sì tantissimo. Purtroppo, con la pandemia e i nuovi servizi di streaming non li ho più frequentati. Adoro i thriller anche se, ogni tanto, sento la necessità di qualche commedia romantica per distrarmi. A teatro mi piace vedere la comicità che va in scena ed i musical (infatti l’ultimo spettacolo è stato “Wicked” qualche anno fa a Londra dove abbiamo vissuto per un paio di anni). (adesso che si avvicinano le feste… farai il pieno di film  Natalizi 🙂 )

 8 –  La TV la guardi? Cosa? Ci sono serie TV che segui? Una serie TV che hai visto quando eri più giovane e che ti è rimasta nel cuore.

Mmh poco…solo per il telegiornale se non ho letto prima le notizie della giornata. Adoro le serie tv!! Penso che la serie tv che mi ha accompagnata per i miei anni di adolescenza sia stata Dawson’s Creek. Mi ricordo che registravo le puntate (usando le vecchie e care VHS) perché le trasmettevano quando ero a scuola, le guardavo la sera ed il giorno dopo passavo la cassetta alla mia migliore amica. (eheheh, la condivisione)

L’ultima puntata l’abbiamo vista tutta il tempo al telefono.. non ti racconto le lacrime ai titoli di coda. (posso immaginarlo 🙂 )

 9 – Domanda classica, quando hai iniziato a scrivere e perché.

Solamente quattro anni fa. Nonostante i miei studi si siano sempre rivolti verso materie scientifiche e matematiche, quattro anni fa ho deciso di avvicinarmi all’arte della scrittura e me ne sono innamorata sempre di più. È diventato il mio nuovo mondo per poter evadere dal caos della realtà e ritrovare me stessa.

Questa nuova scintilla si è accesa dopo la nascita della mia primogenita, nata prematuramente, e mi ha fatto venire in mente di poter scriverci sopra una storia (il primo libro che ho auto pubblicato si intitola infatti “i Prematuti” ma non parla assolutamente di maternità o bimbi. È un thriller distopico). (interessante)

Ho impiegato quasi un anno a riuscire a scriverlo e concluderlo (un po’ per i nuovi impegni da mamma che mi assorbivano un po’ per la difficoltà nel riuscire a mettere nero su bianco una storia sensata, essendo la mia prima volta). Ma ci sono riuscita!! Devo ringraziare la mia super editor Gloria Pigino per avermi supportata nella fase finale della revisione. È stata fantastica. Siamo diventate amiche e ci sentiamo ancora tutte le settimane. (che bello)

10 – Come mai hai scelto questo genere di scrittura?

Purtroppo (o per fortuna) non ho ancora trovato il mio genere. Ho scritto diverse opere tutte diverse tra loro!! (è bello variare, lo faccio anche io )

Sei laureata in ingegneria gestionale, posso chiederti di cosa si occupa chi ha questa laurea?

È una materiale che ti permette di spaziare in diversi ambiti: dalla gestione dei processi informatici a quelli logistici. Dall’area finanziaria all’organizzazione. (mamma mia… bella ampia)

I miei compagni di studio ricoprono posizioni veramente diverse (c’è chi si è anche aperto una propria attività). Non nego che sia stata facile ma ha dato i suoi frutti. Io sono finita nel ramo della supply chain per una multinazione italiana.

So che hai abitato a Londra per lavoro per un po’,  ti va di parlarci di questa città e di come ti sei trovata?

Londra è una città fantastica che ti permette di metterti in gioco e scoprire nuovi aspetti di te stesso. Ci siamo trasferiti quando la nostra primogenita aveva cinque mesi e siamo ritornati a casa poco prima che nascesse la seconda. L’inizio non è stato facile (non è come essere in vacanza) e ci sono stati dei periodi di sconforto!! Io sono una persona molto organizzata che ama avere tutto sotto controllo e questa avventura mi ha sicuramente aiutata ad essere più flessibile ed avere più fiducia nelle mie capacità. (lo immagino)

Con il tempo ci siamo fatti nuovi amici, scoperto i luoghi più belli per passeggiare ed ammirare la città, e tutto è stato più semplice. Ricordo ancora le passeggiate con mio marito a South Kensington mentre la piccola dormiva nel passeggino. (cosa ha di particolare questo quartiere? È un quartiere centrale vicino al parco. Molto tranquillo e benestante, con grossi viali alberati e zone pedonali. La cosa che mi piaceva di più era il museo delle scienze e storia naturale, sembra il castello di Hogwarts. (allora parli bene inglese 🙂 )

Photo by Lina Kivaka on Pexels.com

Cosa ti manca di Londra e cosa invece no.

Mi mancano le passeggiate con mio marito e la piccola nei weekend..il fatto di essere soltanto noi (questa esperienza ci ha unito molto).  Mi manca vedere tutti i giorni la mia amica spagnola Marta, le chiacchierate con Sarah, i corsi di Monkey music e la sensazione che alla fine provavo nel sentire che ce la facevo a fare tutto!! Sicuramente non mi manca assolutamente il vento gelido che soffiava quasi sempre, la difficoltà nel trovare nei supermercati i giusti prodotti e la moquette in casa!! (è vero all’estero usano molto la moquette, chissà perché ;(  )

Abiti a Torino, una città in movimento, ti va di parlarcene dicendoci cosa secondo te dovrebbe essere visitato da un visitatore occasionale?

Purtroppo, Torino non è così dinamica, o non lo è più come un tempo (peccato 😦 ). Penso però che sia una delle città più affascinanti d’Italia con i suoi grossi corsi alberati, le eleganti piazze, gli edifici storici e le vie del centro. Dovrebbe essere solo più valorizzata e sponsorizzata. (come la maggior parte delle città italiane 😦 )

foto, autrice

È stata la prima capitale d’Italia ed il segno dei regnanti si vede tuttora. (vero, peccato che questo particolare si scordi sempre 😦 )

foto, autrice

Per un turista consiglierei di visitare sicuramente il centro con i suoi musei (oltre alla Sindone vi è il secondo museo Egizio al Mondo) (questo e quello del cinema e una delle cose voglio fare da anni, che dici, se vengo mi fai da cicerone?),  ammirare il panorama dall’alto da Superga e riposarsi tra il verde del parco del Valentino. Se uno dovesse avere più tempo, può allungarsi anche a vedere la Mandria con la maestosa Reggia di Venaria. (foto)

Sapevi che Torino è l’unica città in Europa ad essere “investita” sia dalla magia bianca (positiva) sia nera (negativa)? Organizzano un bellissimo tour per spiegare tutto ciò e mostrare i luoghi magici segreti della città. (siiiiiiiiiiiiiiiiiiii, lo sapevo 😉 )

Parli della tua comfort Zone, ti va di parlarcene e di dirci come l’hai affrontata e perché?

Sono nata e cresciuta nella stessa città e ho deciso di lasciarla al raggiungimento dei trent’anni. Come scritto prima, adoro le mie sicurezze e l’organizzazione e lasciare (temporaneamente) tutto questo non è stato facile all’inizio. Ma posso dire di averlo fatto ed esserci riuscita; un domani, quando mi guarderò indietro sarò orgogliosa del mio coraggio!! (brava)

Durante il Covid ti trovavi già in Italia oppure vivevi ancora a Londra? Ti va di parlarci di come hai affrontato questo periodo,  bastano poche parole ..ma solo se ti va.

Io ero in Italia già dall’estate del 2019 (anche la mia seconda figlia è nata a Torino) mentre mio marito è tornato definitamente fine febbraio 2020 (praticamente pochi giorni prima della chiusura) (se non sono indiscreta, come mai? Il suo contratto da espatriato era terminato proprio in quei giorni)

Come per tutti è stato un periodo strano ma non lo ricordo completamente negativo: eravamo tornati a casa e di nuovo tutti insieme. Per fortuna noi, la nostra famiglia e gli amici sono stati tutti bene, quindi non posso lamentarmi. (è vero, esserne usciti bene è stata una bella fortuna 🙂 )

Mi ricordo la difficoltà di alcuni giorni in cui mi trovavo sola a gestire una bambina piccola in fase di svezzamento e la seconda alle prese con la pipì del vasino (mio marito si chiudeva in camera da letto per lavorare).. non ti dico alcune sclerate perché lo spazio era piccolo e non avevo aiuto ma siamo riuscite ad affrontare anche questa sfida. Ho sfruttato questo tempo per imparare a cucinare meglio ed ho preparato molte cenette davvero squisite per noi quattro!! (prossimo acquisto…casa con giardino 😉 )

11 – Hai un genere che preferisci leggere quando ti vuoi rilassare? Un autore che preferisci in particolare op. no.

Come per i film, mi piace leggere gialli e thriller ,  ma non disdegno anche le commedie e romanzi d’amore purché non siano “banali”. Sono aperta a tutto, ai piccoli e famosi autori (brava, hai un libro da suggerire? L’ipnotista, letto anni fa)

12 – Immaginiamo che questa sera ti venisse offerto di andare ad assistere ad un incontro con un autore a scelta può essere vivente o no, in Italia o in qualsiasi parte del mondo, chi vorresti incontrare e perché?

Penso J.K. Rowling. Non tanto per parlare della serie di Harry Potter ma per capire la sua vita prima del successo. Mi ha sempre affascinato la storia di persone che, dal nulla, sono riuscite a trovare il coraggio di mettersi in gioco e sfidare problemi e limitazioni e raggiungere vertici alti. Lei è sicuramente una di quelle. (se non hai letto i suoi gialli… leggili, ti stupirà)

13 – Immaginiamo adesso che potessi invitare qualcuno qui con noi a bere una tazza di tisana, chi inviteresti e perché?

Se intendi un autore, ovviamente J.K. Se dovessi pensare a qualsiasi persona..mmh..difficile..forse Gloria la mia prima editrice perché penso le piacerebbe partecipare (e poi così ci conosceremmo di persona visto che non ci siamo mai incontrate di persona!!) (ottimo)

14 – Immaginiamo di essere ad una festa in costume, quale abito o maschera vorresti indossare e chi vorresti che ti invitasse e che ballo vorresti fare con lui o con lei?

Il vestito da cat woman (ahah..è stata la prima cosa che mi è venuta in mente da poter scrivere!!!). Ovviamente ballerei solo con mio marito. Per rimanere in tema, ti svelo che il primo nomignolo con cui mi chiamava nei primi mesi in cui uscivamo insieme era proprio “micetta” (ahahah)

15 – Ami gli animali?  Ne hai uno?  Vuoi postare una sua foto? Chi comanda, lui o tu?

Tantissimo. Ho sempre avuto gatti ma non disdegno i cani (se dovessi dirti i miei animali preferiti sono il delfino e cavallo). Purtroppo, sono mancati per vecchiaia lo scorso inverno e mi mancano tanto. Ci piacerebbe prenderne uno per le bimbe, nonostante l’impegno. Vediamo… La più grande li adora. (è bello crescere con gli animali… hai una foto degli amici pelosi cheti hanno lascito?)

16 –  Passiamo a parlare dei nonni. Che rapporti hai con loro? Ci sono ancora? Se no, cosa vorresti potergli dire se avessi la possibilità di avere 5 minuti in loro compagnia? Se invece sei fortunata e li hai ancora tutti … dove vorresti potarli in gita e perché?

Purtroppo no e la persona che ho conosciuto di più è stata la mia nonna materna. Era una persona fuori dagli schemi, veramente tosta e avanti con i tempi. Per la sua età era una delle poche donne, oltre ad aver lavorato in proprio, anche ad aver preso la patente, viaggiato da sola per tutta l’Europa, ad essersi iscritta all’università della terza età e, all’età di ottant’anni, aver partecipato ad un corso di informatica. (mi piace questa nonna 🙂 )

Se fosse ancora qui con la possibilità di camminare la porterei in Russia a visitare san Pietroburgo e Mosca. Era un suo sogno. (sognare non costa nulla)

17 – Stessa domanda ma rivolta ai tuoi genitori.

I miei genitori ci sono ed abitano vicino a noi. Sono molto presenti nella nostra vita e ci aiutano tanto con le bimbe. Li sento tutti i giorni.. a proposito, ho mandato un messaggio poco prima a mia mamma per dirle di passare questa sera per un saluto! (salutala da parte mia 🙂 )

Li porterei a visitare la costa est dell’America + il Canada perché so che è un viaggio che vorrebbero fare (ed anche noi!!!!). Magari il sogno si potrà avverare presto, chi lo sa. (aspetto le cartoline 🙂 )

18 – Cosa pensi dell’amicizia maschile e al femminile? Hai una amica o amico del cuore?

Ci credo, eccome! Il mio migliore amico lo conosco dai tempi dell’asilo. Siamo stati inseparabili fino al liceo ma, anche dopo, abbiamo continuato a sentirci. Ora vive a Berlino per lavoro (da poco) ma i potenti mezzi informatici non ci impediscono di sentirci. Presto vorrei andarlo a trovare. (insomma un giramondo)

19 – Se potessi scegliere un’epoca in cui andare con la macchina del tempo, dove vorresti andare? E perché?

In tantissimi posti!!! Il primo però che mi viene in mente è l’Antico Egitto. Mi ha sempre affascinato la loro cultura misteriosa, la possibilità di visitare le piramidi e scoprire i loro segreti. (l’ho sempre adorato anche io, per questo uno dei miei sogni è visitare il museo egiziano di Torino)

20 – Quale libro vorresti scrivere domani?

Quello che sto scrivendo: la continuazione dei Prematuri. Al momento non posso fare spoiler..work in progress!!!! (va beh…ti perdono 🙂 )

21 – Se dovessi fare un regalo ai tuoi lettori,  cosa faresti e perché?

Un regalo che esuli dalla letteratura sicuramente sarebbe un biglietto aereo aperto per qualsiasi destinazione a loro scelta. Penso che viaggiare sia il motore della vita..il condimento al nostro essere. (ehi… guarda che lo voglio anche io… 🙂 )

Se invece dobbiamo rientrare nel nostro ambito, i miei due libri pubblicati: i Prematuri e l’Eco dei Ricordi. (bel regalo 🙂 )

foto, autrice

22 –  Se domani ti offrissero un viaggio da fare subito,  dove vorresti andare e perché?

Penso anche io nella costa est dell’America (magari dal Canada fino alla Florida per concludersi in una settimana relax nella vicina Cuba!!!) (sicura che vuoi il…relaxxxxxxxxxxxxxxx) in effetti 🙂

23 – In chiusura, cosa pensi di questa nostra chiacchierata e cosa avresti voluto che ti chiedessi?

È stata veramente divertente. L’ho trovata anche liberatorio e non mi sono trovata bloccata nel non sapere cosa scrivere. È stata la mia prima esperienza fatta in questo modo e mi è piaciuta tanto. (bene bene bene… allora datti da fare con le altre rubriche…)

24 – Se vuoi lasciare il link del tuo libro e copertina, se vuoi aggiungere qualcosa per farti conoscere un  po’ di più, puoi farlo.

Ecco la copertina del mio nuovo libro, pubblicato dalla casa editrice Bertoni (collana schegge), dal titolo l’Eco dei ricordi.

 

Lo potete trovare nelle librerie e nei principali store online (tra cui anche Amazon).

Penso che durante questa chiacchierata, io abbia rivelato molto della mia vita ma, se volete conoscermi ancora di più, vi invito a leggere il libro.. chissà che non scoprirete anche nuovi aspetti anche di voi stessi.

Grazie mille per il tuo tempo!!! 😊

Grazie a te 🙂

……………….

Grazie, spero che anche per voi sia stata un incontro piacevole, se vi è rimasta una curiosità o una domanda che avreste voluto che fosse stata fatta… scrivetemela e… magari ci sarà un seguito.

Alla prossima 🙂

MC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: