Una Tisana con ….. Aura Conte

Ciao,

Aura ha aperto la rubrica dei 3 gelati della memoria e oggi ci regala anche un momento in relax con la sua tisana preferita ….

Buona lettura 🙂

DOMANDE

 1 – Per iniziare dimmi dove preferisci che ci sediamo per chiacchierare con la nostra tazza di tisana e perché hai scelto questo luogo.

Vieni con me, sediamoci nella mia terrazza… al tramonto, con vista sullo Stretto di Messina. Ho scelto questo luogo perché negli ultimi mesi (da quando ho traslocato) è diventato il mio ufficio/angolo per scrivere in completo relax. Mi ci trovo bene, mi calma. (quasi quasi faccio una capatina :), peccato che abitiamo distanti 😦 )

 2 – Che tisana hai scelto e perché proprio questa?

Ho scelto una tisana al Rosmarino, la faccio spesso utilizzando delle foglie appena raccolte in giardino. Mi piace, è dolce e purificante. (mai bevuta … è davvero così buona? La devo provare 🙂 )

 3 – Se dovessi venire in camera tua, che libri troverei sul tuo comodino?

Quest’oggi ci troveresti un mix tra i grandi classici della letteratura e diversi Thriller. Li ho appena traslocati. Suggerisco la lettura di “1984” di George Orwell e del nuovo libro di Ferzan Ozpetek: “Come un respiro”.

 4 – E nella tua borsa?

Nella mia borsa noteresti subito il mio tablet e nella sezione “acquistati di recente” troveresti: Kylie Scott, Abbi Glines e Mariana Zapata… in inglese. Sono tre autrici che stimo e leggo con piacere. (io in lingua non ci riesco …. quale è il segreto per riuscire a leggere un libro in lingua???) Il segreto per leggere in lingua è studiare come una matta e iniziare con libri di facile comprensione. È inutile impazzire fin dall’inizio, meglio farlo piano piano, ahahah! (sono senza speranza :()

 5 – Preferisci leggere in cartaceo o E-book?

E-book. Leggo molto velocemente e un solo libro nella borsa non mi basterebbe mai. (ehehehe)

 6 –  Hai mai letto i fumetti? Se si, quali? Ne hai uno che ti è rimasto nella memoria?

Sì… e senza ombra di dubbio, i miei preferiti sono quelli della Marvel Comics. Probabilmente, se la battono gli X-men e Spiderman. Più che altro mi ricordano la mia infanzia. Spesso li leggo ancora.

 7 –  Ti piace andare al cinema, a teatro? Cosa preferisci vedere? Quale è l’ultimo film che hai visto? Ti è piaciuto? E a teatro?

Amo il cinema ma ci vado poco. Le migliori multisala della mia città sono lontane dal centro ed è complicato arrivarci. Preferisco guardare film con una buona trama e con un po’ di azione, ma non necessariamente pesanti. L’ultimo film che ho (ri)visto è “Il lato positivo”. Amo anche il teatro… infatti, ho studiato recitazione per 13 anni e partecipato a diversi seminari di cinematografia. Entrambe magnifiche esperienze che ancora mi aiutano molto come autrice. A teatro non vado da prima di Natale e del lockdown, purtroppo. L’ultima volta ho visto una commedia siciliana.

 8 –  La TV la guardi? Cosa? Ci sono serie TV che segui? Una serie TV che hai visto quando eri più giovane e che ti è rimasta nel cuore.

Guardo poca TV, nel senso che guardo pochi reality, shows, talent. Mi piacciono e commento su Twitter solo alcune trasmissioni televisive di Real Time sui rapporti di coppia. Non seguo serie in TV, le preferisco guardare online in streaming sulle varie piattaforme (legali). Sono una fan di Stranger Things, Supernatural, American Horror Story e altre più leggere, anche in turco. Amo il paranormale… e conoscere nuove culture o lingue diverse dalla nostra. La mia serie preferita quando ero più giovane era Buffy.

 9 – Domanda classica, quando hai iniziato a scrivere e perché.

Ero quel tipo di bambina che inventava storie e le recitava… e pur di farle ricordare alle mie amiche, le scrivevo. Ho iniziato da piccolissima e non ho mai smesso. La fantasia si è solo evoluta con la mia crescita e man mano si è adattata ai nuovi mezzi di comunicazione. Quando da adolescente ho avuto l’opportunità di scrivere e condividere le mie storie su Internet, ne ho approfittato subito. Prima di pubblicare “ufficialmente” nel 2009, avevo già pubblicato online gratuitamente. Scrivo da sempre, impazzirei se non riuscissi a farlo. Per me scrivere non è solo uno sfogo o un’esigenza, la scrittura è parte di me… è nell’anima. ( 🙂 )

10 – Come mai hai scelto questi generi di scrittura?

Ho iniziato scrivendo Fantasy anche con cenni di Commedia, poi sono passata a Horror, Thriller e storici. Infine, quando sono passata alla Narrativa femminile in generale, ho capito che per me fosse impossibile limitarmi a un genere. Li ho scelti perché sono generi che amo come lettrice.

Come prima cosa … come procede trasloco? Posso chiederti come mai ti sei imbarcata in questa avventura proprio adesso?

Il trasloco procede male, infatti per rispondere a questa intervista ho impiegato dieci giorni. Mi sono imbarcata in tutto ciò a causa di un lutto in famiglia, il quale ci ha portati a spostarci nella vecchia casa dei miei nonni materni. Non ho acquistato una casa perché ho vinto alla lotteria o grazie ai miei libri, l’ho ereditata ed essendo più grande della precedente abitazione, abbiamo deciso di spostarci per stare più comode. Tuttavia, abbiamo dovuto unire due case insieme… un vero incubo. Quindi, anche se dormo nella nuova casa da un anno, ancora trasloco libri dalla precedente… lo so, è assurdo. (no no… ti capisco… e non ti invidio per nulla : )(mi dispiace per il lutto :()

Tra i tanti generi che scrivi, quale senti più affine a te.

I Suspense in generale, perché mi piace andare oltre le apparenze… ma anche le Commedie perché tendo sempre a non prendermi troppo sul serio. Sdrammatizzo molto per evitare di soccombere ai momenti di depressione. (sono d’accordo,  ironia e auto ironia aiuta molto … ma non tutti sono capace di essere autoironici)

E quale è stato una sfida e che ti ha sorpreso, e perché.

La mia sfida letteraria come autrice è stata la stesura di “Dive”, uno Sport Romance/Thriller. Il libro tratta di sport estremi, per “inventarlo” ho fatto ricerche per mesi, ho parlato con gente che si occupa di questi sport, ho atteso eventi, scattato foto, girato video, ecc. Per questo libro ho fatto di tutto… sebbene io non sia una persona sportiva. Alla fine, è andata bene. La sfida? Scrivere e pubblicare un libro con una quindicina di sport (letali) e presentarlo a un pubblico di lettori non abituato a tutto ciò. Un romanzo lontano dai soliti Sport Romance dove c’è il Calcio, il Football, il Rugby o il Pugilato. Mi ha sorpreso l’essere arrivata in TOP15 tra i Romanzi Rosa più letti di Amazon Italia, quando qui certi sport sono considerati di nicchia, al di là della storia d’amore tra i protagonisti. Mi ha anche sorpreso ricevere apprezzamenti per aver pubblicato qualcosa di tanto diverso dai soliti Sport Romance. (brava, anni fa io avevo scritto poesie con  tema lo sport….)

Scrivere a 4 mani come è stato? Come mai hai deciso di provare, come vi siete trovate e come avete deciso cosa scrivere.

Prima di conoscere Connie Furnari non ero una fan della scrittura a 4 mani. Poi siamo diventate grandi amiche ed è stata Connie a convincermi a provare a scrivere un libro insieme, visto il nostro amore nei confronti di film, serie e libri d’Azione e Crime. Da qui è nata la saga familiare “Pecador” e non ci siamo fermate più. Pochi giorni fa abbiamo pubblicato il settimo “Furconte”: You are my dream, retelling Romance di Aladdin. Scrivere a quattro mani richiede molta affinità, mancanza di competizione, zero invidie e stesse tempistiche. Io e Connie siamo sincronizzate, dove lei finisce, io attacco e viceversa. Insieme siamo una macchina da guerra. Infatti negli anni abbiamo attirato l’odio di almeno un quarto del mondo del self publishing italiano… soprattutto Rosa/Romance, ahahah! Però, va bene… ci sta.

Hai partecipato al progetto editoriale “Libro/mania (progetto editoriale di De Agostini e Newton Compton)”, come è successo?

Dal 2009 al 2016 ho pubblicato con una CE indipendente i miei primi tre libri, quando questa ha chiuso nel Giugno 2016, ho inviato l’attuale “La sposa del capitano” a qualche big dell’editoria italiana per ripubblicarlo. Mi hanno risposto positivamente in diversi, ma ho trovato più interessante pubblicare con De Agostini. Ho sempre apprezzato la loro CE da lettrice, da piccola ero fissata con i loro libri per bambini e ragazzi. Il contratto era ottimo, il team serissimo e competente… non potevo rifiutare! 😉  (posso dire… ti invidiooooooooooooooooo)

Vuoi parlarci di qualcosa in particolare, un progetto, iniziativa o altro che vorresti far conoscere meglio a chi ci legge?  Cosa ti ha portato a fare queste scelte? Sei soddisfatto del percorso che hai fatto fino ad ora?

In questo momento sono in “pausa estiva”. Non ho un progetto in corso… tornerò su Amazon a Settembre con la conclusione di due serie Chick Lit e un Paranormal. Sono molto soddisfatta di tutto quello che ho costruito finora. Anche se, per farlo, sto sacrificando vita amorosa e sociale. (vedrai che anche li … alla fine troverai … come si dice … happy end)

11 – Hai un genere che preferisci leggere quando ti vuoi rilassare? Un autore che preferisci in particolare op. no.

Sì, amo i Chick Lit americani… le commedie folli. Tra le mie autrici preferite ci sono Mariana Zapata, Penny Reid, RL Mathewson, Tara Sivec, Emma Chase… e altre.

12 – Immaginiamo che questa sera ti venisse offerto di andare ad assistere ad un incontro con un autore a scelta può essere vivente o no, in Italia o in qualsiasi parte del mondo, chi vorresti incontrare e perché?

Direi Dan Brown o Lee Child… ho delle domande tecniche da fare a entrambi. Ho delle storie Thriller in stesura. (posso venireeeeeee 🙂 )

13 – Immaginiamo adesso che potessi invitare qualcuno qui con noi a bere una tazza di tisana, chi inviteresti e perché?

Inviterei Connie Furnari, ovviamente… e magari anche Can Yaman. (eheheh)

14 – Immaginiamo di essere ad una festa in costume, quale abito o maschera vorresti indossare e chi vorresti che ti invitasse e che ballo vorresti fare con lui o con lei?

Se fossi a una festa in costume, indosserei una maschera scura ma con qualcosa di prezioso, in grado di ricordare un cielo stellato. Il vestito sarebbe di quelli classici con tanto di bustino, in coordinato con la maschera. Riguardo al lui da invitare, non saprei… sono single. Di sicuro sarebbe un trentenne attraente, molto alto e bad boy. (magari uno dei tuoi protagonisti?)

15 – Ami gli animali?  Ne hai uno?  Vuoi postare una sua foto? Chi comanda, lui o tu?

Amo gli animali, sono una gattara. Ho tre gatti: due femmine adulte e un gatto di sette mesi. In più, sono amica del gatto di alcuni vicini di casa. Qui comandiamo un po’ tutti… dipende dai giorni e da cosa c’è da mangiare. (ecco perché andiamo d’accordo…tra gattare:) )

16 –  Passiamo a parlare dei nonni. Che rapporti hai con loro? Ci sono ancora? Se no, cosa vorresti potergli dire se avessi la possibilità di avere 5 minuti in loro compagnia? Se invece sei fortunata e li hai ancora tutti … dove vorresti potarli in gita e perché?

Non ho avuto la fortuna di conoscere tutti i miei nonni e le mie nonne sono morte prima e durante la mia adolescenza. Se potessi passarci cinque minuti, direi a tutti loro di stare tranquilli, che mi mancano tantissimo e che sto cercando di onorare i loro sacrifici, senza i quali non sarei qui.

17 – Stessa domanda ma rivolta ai tuoi genitori.

I miei genitori si sono separati quando avevo quattro anni e io vivo con mia madre. Abbiamo tre personalità completamente diverse. Loro sono logorroici, io silenziosa. Loro sono super attivi e socievoli, io sono asociale. Non esterno facilmente ciò che penso o provo… preferisco osservare e a tempo debito, esprimere la mia opinione (tipo killer silenzioso, in pratica). Per ovvie ragioni (e per evitare un esaurimento nervoso), li porterei in gita in due luoghi diversi. Mio padre al mare perché lo adora… mia madre in un posto glamour così da compiacerla. (gita impegnativa 🙂 )

18 – Cosa pensi dell’amicizia maschile e al femminile? Hai una amica o amico del cuore?

Credo nell’amicizia tra uomini e donne. Nel corso degli anni ho avuto amici del sesso opposto. Come chiunque, ho degli amici del cuore… pochissimi ma buoni. (importante che ci siano 🙂 )

19 – Se potessi scegliere un’epoca in cui andare con la macchina del tempo, dove vorresti andare? E perché?

Mi piacerebbe visitare Messina ai tempi del mio libro “La sposa del capitano”, 1672-78… magari anche un po’ prima. Ovvi motivi… dopo tante ricerche, sono curiosissima!

20 – Quale libro vorresti scrivere domani?

Vorrei riscrivere un mio romanzo storico, iniziato durante il NaNoWriMo 2011… Everglades. È nel cassetto in tre versioni diverse da anni. Vorrei pubblicare finalmente la versione definitiva. (dai che ce la farai)

21 – Se dovessi fare un regalo ai tuoi lettori, cosa faresti e perché?

Una o due gioie, perché tutti abbiamo bisogno di essere felici di tanto in tanto. (perfettamente d’accordo)

22 –  Se domani ti offrissero un viaggio da fare subito,  dove vorresti andare e perché?

Los Angeles… è estate, la California mi sembra un buon posto dove trascorrere qualche giorno di vacanza. (…e pieno di possibilità J:))

23 – In chiusura, cosa pensi di questa nostra chiacchierata e cosa avresti voluto che ti chiedessi?

Penso che sia stata l’intervista più interessante della mia vita. È stato come stare seduti a chiacchierare davanti a una tisana… per davvero. Ottime domande. (grazieeeeeeeeeeeeeee,  l finalità è quella relax e buona compagnia :))

24 – Se vuoi lasciare il link del tuo libro e copertina, se vuoi aggiungere qualcosa per farti conoscere un po’ di più, puoi farlo.

Il link che ho deciso di lasciarvi è quello generico della mia pagina Amazon, dove ci sono vecchie e nuove pubblicazioni: https://www.amazon.it/Aura-Conte/e/B01E79X5W4/

Più che parlare di me, mi sembra giusto ringraziarti per l’intervista e ringrazio anche coloro che oggi hanno deciso di leggerla.

……………….

Grazie, spero che anche per voi sia stata un incontro piacevole, se vi è rimasta una curiosità o una domanda che avreste voluto che fosse stata fatta… scrivetemela e… magari ci sarà un seguito.

Alla prossima:)

MC

P.S. a chi interessa questo tipo di intervista, può mandarmi una emeil , scrivendo nell’oggetto: una tisana con… a mcandrea1@virgilio.it

https://mcbuoso.wordpress.com/

https://www.instagram.com/mcbmipiacescrivere/

https://www.linkedin.com/in/maria-cristina-buoso-04093327/

se volete seguirmi anche qui, ecco i link, grazie

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: